HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI

La riforma del condominio

Area legale: Condominio
Avvocato Accanto

Cosa ha comportato la riforma del condominio (L. 11 dicembre 2012, n. 220)

Ecco gli argomenti toccati dalla riforma:

Spese condominiali

Ora è previsto l’obbligo per l’amministratore di agire, senza indugio, in giudizio nei confronti dei condomini morosi, salvo dispensa dell’assemblea, intraprendendo un’azione legale entro massimo 6 mesi dalla chiusura della gestione condominiale.

L’assemblea può chiedere, inoltre, che venga aperta una polizza di assicurazione a copertura di eventuali responsabilità. 

Fondo per le ristrutturazioni

In ambito di lavori di manutenzione straordinaria, è stato introdotto l’obbligo di creare un fondo speciale di importo pari a quello necessario per coprire l’appalto. Obbligo che permane qualora vengano decise delle innovazioni, quali l’installazione dell’ascensore o l’apertura di una portineria in un edificio che ne sia privo. 

Parabole e pannelli fotovoltaici

E’ prevista la facoltà, per il singolo condomino, di installare un’antenna parabolica o un pannello solare utilizzando gli spazi comuni, nel rispetto di particolari accorgimenti eventualmente richiesti dall’assemblea e volti alla tutela della sicurezza e del decoro del palazzo. 

Riscaldamento

Il singolo condomino può scegliere di staccarsi dall’impianto di riscaldamento centralizzato, a patto che ciò non provochi squilibri di funzionamento o renda più gravosa la spesa per gli altri condomini.

Parti comuni

E’ reso più semplice (quorum assembleare ribassato) il cambio di destinazione d’uso delle parti comuni, come la realizzazione di un parcheggio su un’area verde, pur permanendo l’obbligo di non pregiudicare la sicurezza o il decoro del palazzo. 

Deleghe assembleari

Al fine di prevenire eventuali abusi, sono valide le sole deleghe scritte e non è più possibile incaricare del proprio voto l’amministratore.

Sanzioni

L’istituzione del “Regolamento del condominio”, ovverosia il documento in cui l’amministratore raccoglierà tutte le norme (obblighi e divieti) del singolo edificio.

Tra i divieti non potrà figurare quello di vivere in appartamento con animali domestici, il cui possesso è di fatto liberalizzato.

Il non rispetto delle regole poste comporterà sanzioni più elevate rispetto al passato: sono, infatti, previste ammende da 200 a 800 euro in caso di recidiva.

Web

I condomini possono decidere di creare un sito internet riservato e con accesso protetto per la consultazione di tutti gli atti della vita condominiale e i rendiconti mensili in esso raccolti. 

L’amministratore

Sono più gravosi i compiti affidati all’amministratore, il quale deve compilare il “Registro di anagrafe condominiale” che comprende anche dettagli relativi ai diritti reali (usufrutto, uso, abitazione, servitù e superficie) e sui diritti personali di godimento (comodato e locazione). Il registro dovrà contenere anche la specifica dei dati catastali di ciascuna unità immobiliare e quelli relativi alle condizioni di sicurezza.

Sono previsti, inoltre, il “Registro di nomina e revoca dell’amministratore” e il “Registro di contabilità” in cui si annoteranno rispettivamente i dati dell’amministratore e i movimenti in entrata e in uscita.

E’ prevista la possibilità di scegliere una società specializzata quale amministratore condominiale, la cui durata in carica sarà sempre di un anno e potrà essere confermata in forma tacita una sola volta. 

Revoca dell’amministratore

E’ sufficiente, al fine della revoca di un amministratore non valido, il ricorso di un solo condomino.

 

 

Articoli collegati

Revoca dell'amministratore di condominio: quando e come procedere
Leggi >
Cos'è il condominio
Leggi >
Quali sono le parti comuni del condominio
Leggi >

Come funziona

Scegli quello che ti serve

Scegli il servizio legale che ti serve selezionando l'icona corrispondente e segui le istruzioni per confermare l'invio della richiesta

Ricevi quello che hai chiesto

Ricevi il servizio legale che hai richiesto da parte di un nostro avvocato

Effettua il pagamento

Solo dopo aver ricevuto il servizio legale che hai chiesto effettua il pagamento

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Crocefisso 6 Milano 20122
tel. 02 3664 4280