HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI

Erede e legatario

Area legale: Eredità e Successioni

L’erede e il legatario

L’erede è la persona - se più d’uno vi saranno più eredi - che in base alla legge ed all’eventuale testamento può vantare dei diritti sopra il patrimonio del defunto. L’erede che accetta l’eredita, senza eccezioni di sorta, oppure si comporta come se l’avesse accetta, subentra automaticamente nel patrimonio del defunto. Con l’effetto che tale patrimonio appena acquisito si “fonde” con il patrimonio preesistente dell’erede. Se il patrimonio ereditario è negativo, cioè presenta più passività (debiti), rispetto alle attività (crediti, beni etcc), l’erede è per legge tenuto ad onorarli in sostituzione del defunto. A garanzia di tali debiti, una volta che nel patrimonio ereditario è subentrato l’erede, risponde anche il patrimonio personale dell’erede.

 

Per questo motivo, quando si è chiamati alla successione di qualcuno in veste di erede, è di fondamentale importanza valutare tempestivamente la consistenza del patrimonio, per verificare l’entità dei debiti e delle passività e dunque la convenienza – o meno - di un’ accettazione senza eccezioni, oppure accettazione beneficiata.

Come illustrato di seguito, la legge prevede infatti una precisa disciplina che consente all’erede di accettare tenendo nel contempo separato il proprio patrimonio personale da quello del defunto: si tratta della così detta accettazione con beneficio di inventario.

 

Il legatario, è la persona a cui il defunto ha lasciato per testamento un determinato bene (cd. legato). Il legatario acquista solo ed esclusivamente la titolarità del bene a lui destinato, non subentra nell’intero patrimonio del defunto. Cosa importante, non risponde degli eventuali debiti di quest’ultimo. L’acquisto del legato avviene immediatamente, senza che occorra l’accettazione.

 

I futuri eredi possono fare accordi sulla futura eredità?

No. I patti successori cioè gli accordi con cui i futuri eredi, prima della morte della persona, stabiliscono come disporre dei beni della futura eredità sono vietati dalla legge e pertanto nulli. Vi sono alcune deroghe previste dalla legge per i così detti “patti di famiglia”, stipulabili in presenza di aziende nel patrimonio.

Articoli collegati

Divisione ereditaria
Leggi >
Divisione ereditaria fatta dai coeredi
Leggi >
Divisione Testamentaria (fatta dal testatore)
Leggi >

Come funziona

Scegli quello che ti serve

Scegli il servizio legale che ti serve selezionando l'icona corrispondente e segui le istruzioni per confermare l'invio della richiesta

Ricevi quello che hai chiesto

Ricevi il servizio legale che hai richiesto da parte di un nostro avvocato

Effettua il pagamento

Solo dopo aver ricevuto il servizio legale che hai chiesto effettua il pagamento

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280