HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Cosa succede in caso di mancata convocazione dell'assemblea condominiale?
Condominio | (12/09/2018)

La maggioranza dei condomini ha deciso di tinteggiare la facciata dello stabile, per errore l'amministratore non ci ha coinvolti all'assemblea, partiranno i lavori immediatamente e la spesa corrisponde a €4.600. Noi non siamo in grado, al momento, di sostenere la spesa. Quali sono i miei diritti considerando che non siamo d'accordo in quanto non è una priorità dello stabile?

Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 12/09/2018

Per rispondere al Suo quesito, riteniamo opportuno segnalare quanto segue.

Ai sensi del sesto comma dell’art. 1136 c.c., l'assemblea non può deliberare se non consta che tutti i condomini sono stati invitati alla riunione; inoltre precisiamo che, salvo il maggior termine indicato nel regolamento di condominio, l'avviso di convocazione dell'assemblea deve essere comunicato ai condomini almeno cinque giorni prima della data fissata per l'adunanza.

Dunque l’omessa convocazione anche di un solo condomino fa si che l’assemblea non possa deliberare.

Per quanto riguarda le conseguenze dell'omessa convocazione nei confronti di uno o più condomini, sottolineiamo che l'orientamento giurisprudenziale dominante ritiene che la mancata comunicazione, a taluno dei condomini, dell'avviso di convocazione dell'assemblea condominiale comporta non la nullità, ma l'annullabilità della delibera condominiale, che se non viene impugnata nel termine di trenta giorni previsto dall'art. 1137, 3° comma, c.c. - decorrente per i condomini assenti dalla comunicazione e per i condomini dissenzienti dalla sua approvazione - e’ valida ed efficace nei confronti di tutti i partecipanti al condominio (sul punto cfr. la sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione n. 4086/05).


Dunque nel Suo caso, è opportuno impugnare la delibera dell'assemblea condominiale alla quale non ha partecipato - poiché non convocata validamente - entro trenta giorni dalla ricezione del verbale. Qualora siano già decorsi i trenta giorni, la delibera non potrà più essere impugnata e la decisione assunta è vincolante anche nei Suoi confronti: sarà dunque tenuta a sostenere la spesa.




DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280