HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
HELP
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Q&A
Condominio | (12/02/2019)

Buongiorno, a seguito dell'installazione di un ascensore richiesto da due condomini portatori di handicap e approvato a spese loro, fatta salva la possibilità di usufruirne in seguito partecipando alle spese (che sono pro quota, giusto?), volevo sapere come rendere opponibile ai terzi questa ascensore. Nello specifico: è richiesta l'iscrizione nei pubblici registri? O è sufficiente portare a conoscenza il nuovo acquirente della delibera assembleare? Rimango in attesa di riscontro e porgo cordiali saluti

Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
avvocato Federico Cinquegrana
Avvocato Federico Cinquegrana
Risposta del 12/02/2019

La forma scritta del verbale assembleare, secondo giurisprudenza costante, assolve ad una funzione costitutiva in quanto elemento fondamentale per la formazione della volontà dei condomini ed, inoltre, assolve ad una funzione, altresì, probatoria, fissando in maniera irrevocabile ed attendibile i fatti accaduti in assemblea.

Pertanto, è prescritta la forma scritta del verbale ad probationem, perchè in assenza di processo verbale la delibera assunta non è opponibile al condomino assente che non ha partecipato all'assemblea per elabroare ed approvare la delibera.

Avvocato Federico Cinquegrana

 

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280