HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
HELP
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Q&A
Condominio | (14/01/2019)
Buongiorno, nel 2017 in una riunione fu stabilito dai condomini il rifacimento dei frontalini dei balconi con a verbale l importo dei lavori di una sola ditta, a cui io mi ero opposta, anche con una lettera raccomandata, chiedendo altri preventivi, tra l altro doveva arrivarci preventivo ufficiale dopo la riunione, ma non lo abbiamo mai visto. Fatti i lavori circa un anno fa arriva il consuntivo condominiale, di quest anno, in cui a pagare i lavori siamo solo noi proprietari dei balconi che in tutto sono tre, mentre il condominio è composto da 25 unità. Sul consuntivo l importo è sotto la dicitura ripristino balconi, ma il lavoro è stato fatto solo sui frontalini. Io mi sono opposta nuovamnete perchè a sapere che dovevo pagare io il mio, chiedevo alla mia ditta di fiducia di eseguire i lavori, senza considerare anche che il preventivo della ditta che ha fatto i lavori non è mai arrivato, la cifra è di € 1600 per 5/6 mt di frontalino. Cosa mi consiglia? Grazie
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
avvocato Federico Cinquegrana
Avvocato Federico Cinquegrana
Risposta del 14/01/2019

Relativamente all'assemblea, se non era d'accordo con quanto deliberato aveva a sua disposzione trenta giorni di tempo dalla comunicazione del verbale per impugnarla.

In relazione ai frontalini, la giurisprudenza consolidata della Cassazione è costante nel ritenere che gli elementi decorativi che li caratterizzano “ si debbono considerare beni comuni a tutti, quando si inseriscono nel prospetto dell'edificio e contribuiscono a renderlo esteticamente gradevole”. Nelle sentenze si parla sempre degli elementi decorativi (es. stucchi) posti sul frontalino e non del frontalino (inteso nelle sue connotazioni strutturali) ragion per cui sono i primi e non il secondo ad essere di proprietà comune, salvo che per le connotazioni strutturali non sia possibile operare questa differenza. In tal caso tutta la parte deve essere considerata comune.

Le spese per la manutenzione dei frontalini per interventi strutturali, purché sia possibile effettuare tale distinzione, saranno a carico del proprietario del balcone.

Avvocato Federico Cinquegrana


 
 

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280