HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
HELP
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Come si regolamenta il pagamento delle opere extra contrattuali nel contratto
Condominio | (01/07/2019)
Nel mio condominio stanno facendo lavori straordinari da anni per problemi di infiltrazione nei garage. All'ultima riunione sono stati deliberati ulteriori lavori e siccome non si conclude mai ho chiesto di poter avere preventivi anche da un altra ditta. L'amministratore e la maggioranza dei condomini si è risentita perchè la ditta è seria, a detta loro e conosce oramai il nostro condominio da tempo visto che esegue i lavori da anni, e ha votato per non fare altri preventivi. Oggi ho ricevuto una lettera dell'amministrazione che comunica che i costi dei lavori sono duplicati perchè la ditta non sapeva che nella zona dove aveva previsto la posa di una guaina per l'impermabilizzazione passano i tubi del gas e di altre condotte, inoltre dice che non è nemmeno certa di garantire l'efficacia del lavoro. Come posso muoversi contro questa lettera e come posso far valere il fatto che non sia stato chiesto altro preventivo e oggi non ci garantiscono nemmeno l'esito? Io non vorrei pagare
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
avvocato Egidio  Rossi
Avvocato Egidio Rossi
Risposta del 01/07/2019

In primo luogo si deve premettere che il voto dell'assemblea, se assunto con le corrette maggioranze della legge, vincola anche i condomini assenti e dissenzienti.

Pertanto, nella situazione che ci rappresenta dovrà rispettare la volontà dell'assemblea che ha deciso di affidare i lavori all'impresa per la quale era stato presentato l'originale preventivo.

Quanto ai lavori successivi, sembrerebbe trattarsi di opere "extra - contrattuali", la cui disciplina dovrebbe essere prevista nel contratto di appalto sottoscritto tra il condominio e l'impresa. In alcuni contratti di appalto, infatti, le opere extra devono essere preventivamente autorizzate e preventivate, sotto la supervisione della direzione lavori che dovrebbe relazionare l'amministratore.

Nel caso in cui non sia stato disciplinato nulla, se le opere erano necessarie per l'esecuzione a regola d'arte e non erano prevedibili al momento della realizzazione del capitolato lavori (come sembra essere il caso che ci ha presentato), dovranno essere riconosciute all'impresa.

Le sconsigliamo vivamente di non pagare, anche se ha tutto il diritto di chiedere chiarimenti all'amministratore, il quale dovrà relazionare l'assemblea su tale problematica.

 

Avvocato Egidio Rossi

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280