HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
qual'è la differenza tra regolamento contrattuale e regolamento assembleare nel condominio?
Condominio | (13/07/2019)
condominio orizzontale:borgo composto da 22 abitazioni. I primi tre acquirenti hanno sottoscritto contratto di acquisto con la seguente dicitura ""art,8) ....la parte acquirente s'impegna a rispettare Le norme di utilizzo delle parti ad uso comune, secondo la tabella millesimale, ed il regolamento che verranno predisposti, a giudizio insindacabile della società venditrice, a sua cura e spese entro e non oltre il corrente anno."" (e così è avvenuto due mesi dopo l'acquisito delle prime tre unita'. Gli acquirenti delle restanti abitazioni, tra cui la scrivente, hanno sottoscritto il contratto con regolamento condominiale contrattuale. QUESITO: in questo caso il regolamento condominiale si considera CONTRATTUALE o sussite altra fattispecie? ringrazio della risposta.
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Avvocato Egidio Rossi
Risposta del 13/07/2019

Occorre premettere una breve descrizione della differenza tra regolamento contrattuale e regolamento assembleare nell'ambito del condominio.

Il regolamento contrattuale è quello redatto dall’originario costruttore dell’edificio e da questi fatto approvare singolarmente agli acquirenti degli appartamenti all’atto del rogito. La caratteristica fondamentale è che tale regolamento, seppur accettato non nel corso di un’assemblea, ma in momenti temporalmente distinti tra loro, raggiunge l’unanimità.

Dunque, proprio perché approvato all’unanimità esso può contenere dei vincoli più pregnanti e forti rispetto a quello approvato a maggioranza (quello cioè di origine assembleare).

Invece il regolamento assembleare (come suggerisce la parola stessa) è quello approvato in assemblea e a tal fine è sufficiente il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti a condizione che questi abbiano almeno la metà dei millesimi dell’edificio. Proprio questo minore consenso fa sì che il regolamento assembleare, a differenza di quello contrattuale, non possa andare a porre limiti ai modi di utilizzo della proprietà individuale ossia dei vari appartamenti.

Nel caso che ci rappresenta, pertanto, il regolamento attualmente adottato nel Suo condominio parrebbe avere le caratteristiche proprie del regolamento contrattuale.

 

Avvocato Egidio Rossi

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280