HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Che limiti di utilizzo ci sono per le parti comuni di un'edificio?
Condominio | (26/05/2018)
Buonasera, ho acquistato un appartamento con ingresso semi-indipendente, condiviso con un solo altro appartamento (siamo comproprietari di quest'area al 50%) e non rientriamo in condominio. Lui vuole affittare per brevi periodi, posso oppormi? non ho voglia che ogni settimana le chiavi del portone vadano in mani diverse. La ringrazio
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 26/05/2018

Se la sola parte in comune che ha con l'altro proprietario è l'area di accesso agli appartamenti e questi ultimi sono di proprietà esclusiva, la risposta al Suo quesito deve essere negativa.

Il proprietario di un appartamento può disporne e goderne liberamente, senza restrizioni e tra questi diritti (o facoltà) rientra naturalmente la possibilità di metterlo a rendita anche mediante locazioni di breve durata.

L'unico vincolo che può essere posto in un regime di comunione consiste nell'evitare che l'utilizzo che ne faccia uno dei comproprietari, limiti e/o pregiudichi i diritti altrui: consegnare le chiavi del portone ad inquilini non rientra tra tali limitazioni nel godimento della Sua quota di diritto.

 

 

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280