HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
chiusura prestito anticipata. Pagamento penale?
Diritto bancario | (21/11/2018)

Buongiorno. In dicembre 2017 ho firmato con banca un contrato di prestito personale senza leggere i fogli mandate di banca per firmare. , convinto che era in conformità con quello che io ho chiesto a voce davanti al adetto bancario, e anche perché mi ha chiesto dei preventivi che attestano l'utilizzo dei soldi , preventivo per lavori di verniciatura e un preventivo per spese mediche ortodontaice . Firmato il contratto soldi arrivano sul mio conto contabile , e non disponibile , quindi bloccati. Ho chiamato la banca per chiarire la situazione pero ho trovato un altro discorso totalmente diverso di quello che abbiamo parlato prima volta . Ieri ho chiuso il prestito , alla chiusura ho dovuto pagare interessi per 11 mesi +penale di 1% chiusura anticipata +la parte maturata dell' asigurazione. Il totale della somma amonta a quasi 1500 euro . Domanda : posso fare ancora qualcosa per recuperare la somma pagata. ?

Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 21/11/2018

Per ottenere un prestito personale da una banca o da una finanziaria, occorre che il richiedente abbia determinati requisiti che si riferiscono all'età, al  rapporto tra debito e rata sostenibile e soprattutto non risultare segnalato nel registro dei cattivi pagatori.

Oltre a questo bisognerà presentare alla banca documentazione inerente alla persona (carta d'identità, codice fiscale e per cittadini UE ed extra comunitari anche ulteriore certificazione riguardante la residenza e i documenti di soggiorno).

Da ultimo bisogna presentare anche il cedolino della busta paga od equivalenti.

Presumiamo che Ella abbia adempiuto a queste incombenze.

Non doveva comunque assolutamente sottoscrivere un contratto senza averne presa visione e senza aver chiesto ulteriori spiegazioni al funzionario della banca.

Il prestito ottenuto ci riporta alla figura del prestito finalizzato, cioè lo scopo del finanziamento deve essere ben specificato e l'uso del denaro vincolato alla finalità da raggiungere. In tale particolare prestito la somma erogata dalla banca viene direttamente accreditata a favore dell'impresa che concede il servizio.

Presumiamo che il blocco della disponibilità della provvista sia dovuto proprio ad un uso non conforme a quanto indicato nel contratto da Lei stipulato. La penale pagata per la chiusura anticipata era prevista contrattualmente, così come interessi e assicurazione.

Le consigliamo di presentare un reclamo, a mezzo lettera raccomandata a.r., all'Ufficio reclami della banca, onde ottenere ulteriori ragguagli inerenti al contratto da Lei sottoscritto.

 

Avvocato Guido Vecellio

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280