HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
HELP
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Q&A
Diritto bancario | (09/05/2019)

Buongiorno? La mia banca ha smarrito il contratto di un prestito personale stipulato nel 2012 ancora in corso di pagamento, cosa posso fare? Gli importi che sto pagando non mi sono chiari e senza il contratto che neanche io possiedo Grazie 

Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
avvocato Guido  Vecellio
Avvocato Guido Vecellio
Risposta del 09/05/2019

Il Testo Unico Bancario prevede che tutti i contratti stipulati dalle banche abbiano indispensabilmente la forma scritta.

Pertanto la banca, per poter legittimamente pretendere il pagamento delle rate convenute, dovrebbe necessariamente produrre il contratto su cui si fonda il prestito.

La legge comunque non disciplina il caso specifico e ci si deve attenere alla giurisprudenza.

La perdita del contratto può essere causata da eventuali cambi di sede operativa o legale e quindi la perdita potrebbe essere avvenuta durante un trasloco.

Dell'esistenza del prestito esistono comunque indizi (rate regolarmente pagate dal cliente).

Queste solitamente le giustificazioni delle banche. Alcune sentenze però arrivano a sancire, in assenza di contratto,la nullità dello stesso.

In ogni caso, prima di arrivare ad un contenzioso lungo ed incerto,è meglio tentare una soluzione di compromesso, presentando reclamo agli uffici competenti della banca.

 

Avvocato Guido Vecellio

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280