HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Contratto collaborazione: costretto a scegliere tra rinuncia al fisso e dimissioni. È legittimo?
Diritto del lavoro | (31/03/2020)

Ho un contratto di collaborazione. Mi chiedono scegliere tra rinunciare al fisso oppure di dare dimissioni. Non voglio firmare nulla e mi hanno detto che mi arriverà una raccomandata per il licenziamento. È legale? 

Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
avvocato Egidio  Rossi
Avvocato Egidio Rossi
Risposta del 31/03/2020

Relativamente al Suo quesito, bisogna distinguere due aspetti.

Il primo è relativo alla tipologia di rapporto di collaborazione intercorso. In sostanza, per capire se Lei potrebbe rivalersi sul committente per eccepire eventuali irregolarità del rapporto (esempio, subordinazione anzichè collaborazione), bisognerebbe esaminare il contratto e conoscere le modalità concrete con le quali si è svolta la collaborazione.

Per quanto riguarda, invece, la definizione del rapporto, che in quanto contratto di collaborazione deve avvenire con recesso, non vi sono particolari impedimenti  (la sospensione dei licenziamenti, infatti, è relativa solo ai contratti di lavoro subordinato), semprechè il recesso sia prestato nei termini di contratto e nei casi previsti dalla legge per i contratti di collaborazione.

Avvocato Egidio Rossi

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280