HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Covid e difficoltà economiche del datore di lavoro. Che fare se non paga l’indennità di maternità?
Diritto del lavoro | (26/04/2020)

In vista della maternità come potrei ricevere le mensilità di maternità nel caso in cui il datore di lavoro non riesca a pagarmi a causa di difficoltà economiche?  Esistono forme di sostegno in questo caso per la dipendente? Si tratta di una piccola azienda. Sono unica dipendente a tempo indeterminato.

Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
avvocato Egidio  Rossi
Avvocato Egidio Rossi
Risposta del 26/04/2020

Occorre premettere che, normalmente, l'indennità di maternità viene corrisposta dall'INPS ma anticipata dal datore di lavoro, che potrà successivamente recuperare le somme corrisposte alla lavoratrice in maternità attraverso una compensazione con le somme a debito dovute per i contributi da versare per i lavoratori in forza all’azienda.

Vi sono alcuni casi particolari nei quali l'indennità è corrisposta direttamente dall'INPS, che sono i seguenti: indennità di maternità erogata alle lavoratrici stagionali, indennità di maternità per le lavoratrici disoccupate o sospese dal lavoro da non oltre 60 giorni che fruiscono del trattamento di integrazione salariale, indennità pagata alle lavoratrici disoccupate o sospese dal lavoro da oltre 60 giorni che fruiscono, all’inizio della maternità, dell’indennità di disoccupazione, di mobilità o di integrazione salariale con pagamento diretto di tali indennità da parte dell’Inps, indennità di maternità corrisposte alle lavoratrici agricole dipendenti (facoltativamente se titolari di un contratto a tempo indeterminato), indennità erogata ai piccoli coloni e compartecipanti familiari, indennità di maternità pagata a colf e badanti, indennità pagata alle lavoratrici dello spettacolo con contratto a termine o a prestazione o a giornata.

Fatta questa premessa, se l'impossibilità del Suo datore di lavoro di anticiparLe l'indennità è momentanea e derivante dall'emergenza sanitaria Covid in corso, si segnala che l'azienda può richiedere la cassa integrazione in deroga (anche per chi ha un dipendente). In questo caso, come previsto nelle casistiche sopra elencate, l'INPS corrisponderà direttamente alla lavoratrice in maternità le somme che dovrebbero essere antcipate dal datore di lavoro.

Avvocato Egidio Rossi

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280