HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Lavoratore non in regola: che sanzioni?
Diritto del lavoro | (20/02/2018)
Salve, vorrei sapere quali sono le sanzioni nel caso un lavoratore venga assunto e retribuito non in regola. Grazie.
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 20/02/2018
Per rispondere al Suo quesito, è opportuno esaminare brevemente le sanzioni previste dal nostro ordinamento per l’ assunzione di un lavoratore non in regola. Innanzitutto nel caso in cui il lavoratore assunto non abbia il permesso di soggiorno, è prevista per il datore di lavoro la sanzione penale dell'arresto da tre mesi ad un anno e l'ammenda di 5.000 euro. Se il datore di lavoro non invia la comunicazione obbligatoria di assunzione all’Inps, il lavoratore non viene iscritto a tale Ente Previdenziale. In questo caso, la Direzione Provinciale del Lavoro può applicare al datore di lavoro una sanzione che va da 1.500 euro a 12.000 euro, maggiorata di 150 euro per ciascuna giornata di lavoro effettivo. Inoltre, nel caso di "lavoro nero" (lavoratore assunto senza Comunicazione e senza iscrizione all'Inps) la Legge prevede che, per l'omesso pagamento dei contributi del lavoratore, il datore di lavoro debba pagare le sanzioni civili al tasso del 30% in base annua calcolate sull'importo dei contributi evasi con un massimo del 60% ed un minimo di 3.000 euro, indipendentemente dalla durata della prestazione lavorativa accertata.

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280