HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
HELP
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Q&A
Diritto del lavoro | (05/02/2019)
Sono dipendente di Poste Italiane e dal.mese di luglio 2017 al mese di gennaio 2018 ho svolto mansioni superiori dirigendo un ufficio postale assegnato ad una collega in percorso per conseguire la mansione superiore percorso interrotto per maternità. La durata dell'incarico.e stata di 183 giorni consecutivi. Durante tale periodo mi sono però assentato per circa 4 giorni per ferie. Ho diritto al riconoscimento della.mansione superiore?
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
avvocato Antonella Martufi
Avvocato Antonella Martufi
Risposta del 05/02/2019

In base al CCNL per i dipendenti del gruppo Poste italiane spa (cfr contratto del 2011 e contratto del 2017 – articolo 20 per entrambi),il lavoratore ha diritto all’inquadramento nel livello corrispondente alle mansioni superiori, svolte per un periodo superiore a tre mesi, salvo che l’assegnazione a tali mansioni non sia avvenuta per la sostituzione di un lavoratore con diritto alla conservazione del posto.

Dal quesito non mi è chiaro se la lavoratrice “sostituita” – nel periodo antecedente all’assenza per maternità – fosse definitivamente assegnata ad altro incarico, determinando la “vacanza” della titolarità dell’ufficio postale da lei diretto per circa 6 mesi.

Inoltre, il quesito è privo dell’indicazione del suo livello di inquadramento, di conseguenza, non mi è possibile darle un parere specifico.

Sarebbe utile verificare le comunicazioni (ordini di servizio) di assegnazione all’Ufficio postale ed eventuali comunicazioni successive, oltre alla necessità di valutare altri elementi relativi al rapporto di lavoro e alle mansioni superiori rivendicate.

Avvocato Antonella Martufi

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280