HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
HELP
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Q&A
Diritto Penale | (25/10/2019)
Buonasera, ho un problema con un collega che oltre a sparlare della mia vita privata, in una occasione e davanti a clienti e capi di azienda ha espressamente detto di deridere me e la mia compagna divertendosi con altre persone che ha citato. Ora io chiedo se è possibile denunciarlo per diffamazione o ingiuria e cosa comportrrebbe sia in spesa economica e sia in via giudiziaria poterlo fare. Grazie
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
avvocato Nadia Mungari
Avvocato Nadia Mungari
Risposta del 25/10/2019

Da come riporta la vicenda,  posso affermare che certamente sussistono i presupposti per potere presentare una denuncia per diffamazione che,  ai sensi dell'art.  595 cp, sanzione chiunque offende con più persone l'altrui reputazione. 

In questo modo avrebbe la possibilità di richiedere  non solo la punizione in ambito penale ma anche, all'interno del procedimento penale, il risarcimento dei danni (anche solo in termini morali-esistensiali) da Lei subiti.

I costi che dovrebbe sostenere sono quelli dell'avvocato che sceglierebbe per assisterLa. 

Se Lei presentasse la denuncia autonomamente alla polizia o presso i carabinieri (cosa che Le sconsiglio perché  capita spesso che le denunce vadano perse nel corso della trasmissione alla Procura) non avrebbe costi.  Qualora,  invece, Lei facesse Redigere e depositare la querela ad un avvocato,  il costo si aggirerebbe tra i 400 euro e gli 800 euro (a mio parere per una denuncia per diffamazione, quindi non particolarmente complessa,  400 euro potrebbero andare bene).

In seguito, per rispondere anche alla Sua seconda domanda su cosa Le comporterebbe l'instaurazione di un processo penale nei confronti della persona che La diffama,  Lei avrebbe la possibilità di costituirsi parte civile nel corso della prima udienza del processo,  richiedendo così il risarcimento dei danni subiti che Le sarebbero liquidati dal Giudice penale. Potrebbe quindi partecipare attivamente al processo  e  contribuire all'eventuale condanna di quella persona attraverso l'attività difensiva del Suo avvocato. 

Per quanto attiene alla quantificazione del valore di tale attività, essa si aggirerebbe tra i 1.500 euro ed i 2000 euro. 

Altrimenti, dopo la presentazione della denuncia-querela,  potrebbe disinteressati del processo, essendo comunque chiamato in un'unica occasione come testimone. 

Avv.  Nadia Mungari

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280