HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
HELP
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Q&A
Diritto Penale | (06/09/2019)
Buongiorno, avrei bisogno di sapere se iscrivendo mio figlio a scuola dichiarando sul portale, del Ministero della Pubblica Istruzione, relativo alle iscrizioni online di avere il consenso del padre (ma in realtà sapendo di non averlo), incorro in qualche reato penale oppure si si tratta solo di violazione del codice civile. Di seguito riporto la parte sulla richiesta di iscrizione, in cui io dovrei fare la dichiarazione. Ringraziandovi in anticipo, Cordiali saluti Alla luce delle disposizioni sopra indicate, la richiesta di iscrizione, rientrando nella responsabilità genitoriale, deve essere sempre condivisa da entrambi i genitori." Pertanto dichiaro di aver effettuato la scelta nell'osservanza delle norme del codice civile sopra richiamate in materia di responsabilita' genitoriale. (la dichiarazione e' obbligatoria per poter andare avanti)
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
avvocato Nadia Mungari
Avvocato Nadia Mungari
Risposta del 06/09/2019

Ritengo che questa dichiarazione non rientri in quelle che, se false, possono comportare la contestazione di un reato.

Non si tratta di un'autocertificazione/dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.p.r. 445/2000, ove se si dichiara il falso si commette apposito illecito penale.

Inoltre, vede, l'iscrizione a scuola, se suo figlio è in età di scuola dell'obbligo (come immagino) è obbligatoria, non facoltativa.

Questo significa che se anche lei commettesse un reato, questo potrebbe essere scriminato perchè, comunque, Lei avrebbe tenuto quella condotta nell'adempimento di un dovere (art. 51 Codice Penale).

Avvocato Nadia Mungari

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280