HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
cespite ereditario all'asta. Morte del coerede. Intervento nella procedura?
Eredità e Successioni | (07/10/2018)

Vorrei sapere cosa bisogna fare, quando un coerede e proprio quello che ha fatto citazione agli altri coeredi che non erano d'accordo, per una divisione ereditaria, quando è in corso la terza asta per la vendita, muore. Il suo avvocato continua a rappresentalo, mentre che gli eredi adesso sono sua moglie e una figlia, e siccome io e i miei fratelli non siamo d'accordo che vada avanti l'asta, vorrei sapere sé, e come si può intervenire, GRAZIE

Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 07/10/2018

La Sua domanda non è molto chiara. Vediamo quindi di dare al quesito una interpretazione il più possibile aderente ai fatti che solo Lei conosce compiutamente.

Pensiamo di trovarci di fronte ad un cespite ereditario che deve essere diviso tra i vari coeredi. Non essendoci possibilità di porre in essere un accordo tra i coeredi probabilmente sul valore da attribuire all'immobile, uno dei chiamati all'eredità cita in giudizio gli altri per ottenere una sentenza che faccia stato tra le parti.

Dalla Sua descrizione dei fatti sembra che la procedura sia arrivata alla fase esecutiva ed è stata fissata la terza udienza di vendita. A questo punto il coerede che ha promosso l'iter processuale muore ed a lui subentrano i suoi eredi, cioè la moglie e la figlia. La morte del coerede mandante ha rilevanza processuale ai fini della rappresentanza in giudizio, ma non inficia minimamente sulla validità degli atti compiuti fino alla sua morte.

Pertanto gli eredi del defunto mandante potranno riprendere il il giudizio con conferimento al legale di idoneo mandato. In questa fase processuale di stallo sarebbe opportuno tentare una soluzione bonaria della vertenza. Altrimenti non rimane altro da fare che un intervento in giudizio, prima che sia disposta l'assegnazione.

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280