HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Quando si diventa proprietari dei beni ereditati?
Eredità e Successioni | (20/04/2018)

Buongiorno il mio papa' è mancato il 13 febbraio ..mio fratello è residente nella casa del papà ma nn ci vive, ha pero'tutti i suoi effetti personali....papa'ha lasciato dei fucili intestati a lui che noi sorelle abbiamo lasciato al fratello. Lui con questa scusa delle armi in casa nn da le chiavi a nessuno e mi fa entrare in casa solo se c'e'lui. Puo'farlo? conviene girare le utenze a lui? Io vivo all'estero e ripartendo non vorrei sorprese ...lui dice che fino al gg della successione io non sono propietaria di nulla e quindi non ho diritto ad avere le chiavi....e'possibile?

Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 20/04/2018

Alla morte del de cuius si apre la successione, fenomeno giuridico che comporta come alcuni soggetti individuati dalla legge (tra gli altri, i figli) assumano la veste di chiamati all'eredità. 

La posizione di chiamato all'eredità consente al chiamati di accettare (entro e non oltre il termine di 10 anni) l'eredità o di rinunciarvi.

In concreto, pertanto, ove Ella non abbia ancora espressamente o tacitamente accettato l'eredità, allo stato non è proprietaria di alcun bene già appartenuto a Suo padre.

****

Consideri che il termine per accettare o rinunciare all'eredità cambia radicalmente (non più 10 anni, ma 3 mesi) quando il chiamato all'eredità sia in possesso dei beni ereditari. Ciò significa che ove Ella entri in possesso delle chiavi di casa sarà in possesso del bene immobile e pertanto avrà 3 mesi per fare l'inventario dell'eredità e, decorsi 40 giorni dalla chiusura dell'inventario, accettare o rinunciare.

Prima di assumere ogni iniziativa pertanto (ritirare le chiavi, accedere alla casa etc.) è necessario Ella abbia chiara intenzione circa come atteggiarsi verso l'eredità. Oltre ad un quadro circa eventuali debiti.

Occorrerebbe inoltre chiarire a che titolo Suo fratello detenga in via esclusiva le chiavi del bene immobile (aveva un diritto di abitazione?) e perchè verso lo stesso si atteggi già come proprietario. 

 

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Crocefisso 6 Milano 20122
tel. 02 3664 4280