HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Eredità e rappresentazione: come funziona?
Eredità e Successioni | (30/03/2018)
La zia (sorella di mio padre defunto) è deceduta nubile senza lasciare testamento,con un appartamento e conto corrente bancario da dividere tra sei nipoti. Due nipoti figli di una sorella (defunta) e quattro nipoti (tra cui la sottoscritta) figli di un fratello anch'egli defunto da anni. Come vanno ripartite le quote sia dell'immobile che del conto corrente bancario? grazie per l'informazione
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 30/03/2018

La fattispecie che ci sottopone pretende di considerare l'istituto della rappresentazione

In forza dell'art. 467 del Codice Civile, infatti, "La rappresentazione fa subentrare i discendenti nel luogo e nel grado del loro ascendente, in tutti i casi in cui questi non può o non vuole accettare l'eredità o il legato".

Il disposto deve essere letto d'insieme con il successivo art. 468 Codice Civile: "la rappresentazione ha luogo nella linea retta a favore dei discendenti dei figli legittimi del defunto e nella linea collaterale a favore dei discendenti dei fratelli e delle sorelle del defunto, con esclusione quindi di altri parenti, tra cui il coniuge del fratello premorto al de cuius".

Occorre valutare come, laddove i fratelli dell'attuale de cuius non fossero pre-morti alla stessa, sarebbero stati questi ultimi ad ereditarne pro quota il patrimonio.

Ora, in forza del sopra richiamato istituto, i figli dei fratelli pre morti subentreranno agli stessi nel luogo e grado.

Molto prosaicamente, per individuare le quote operative nel nostro caso, occorre immaginare le quote che sarebbero spettate ai fratelli della de cuius, ossia: 50% alla sorella e 50% al fratello.

****

Pertanto, i figli della sorella erediteranno il 50% del patrimonio della defunta; ugualmente, i figli del fratello (tra cui Lei) erediteranno il rimanente 50% del patrimonio ereditario.

Nel primo caso, il 50% sarà diviso quindi in parti uguali tra i due nipoti e, nel secondo, il 50% sarà suddiviso in parti uguali tra i quattro nipoti.

Avremo quindi una comunione sull'immobile e sul conto corrente che vedrà tali quote:

25% il figlio della sorella della defunta

25% l'altro figlio della sorella della defunta

12,5% i quattro figli del fratello della defunta

Tali quote valgono per tutto l'asse ereditario.

Andrà quindi stimato il valore d'insieme del patrimonio lasciato in eredità (immobile e liquidità sul conto corrente) e sulla base del valore complessivo risultante, assegnare le porzioni secondo le quote sopra indicate.

 

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280