HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
In caso di rinuncia plurima all'eredità quali sono i costi?
Eredità e Successioni | (22/05/2018)

Salve, a breve dovrò effettuare la rinuncia all'eredità di uno zio insieme ai miei familiari. Sussiste un dubbio. Il costo di 200 euro a singolo rinunciante sussiste anche in caso di richiesta plurima? Inoltre se rinuncio all'eredità del fratello di mia madre defunta deve effettuare la rinuncia anche mio marito?(abbiamo la separazione dei beni) e mio fratello avendo due figlie minorenni deve rinunciare anche per loro è la moglie? In attesa di un suo cortese riscontro le porgo i miei più cordiali saluti. 

Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 22/05/2018

Il pagamento dell'imposta di € 200,00 si intende per ogni singolo rinunciante.

Pertanto ognuno dei chiamati all'eredità che intendesse rinunciare alla stessa, dovrà corrispondere la somma in oggetto.

****

Circa i soggetti che debbano (o possano) rinunziare all' eredità, quanto a Suo marito questi non è chiamato e pertanto non deve svolgere tale adempimento.

Quanto invece a Suo fratello, ugualmente la moglie di questi non deve rinunciare, mentre le figlie si, per il principio della rappresentazione, ovvero quel meccanismo di legge che fa subentrare altro erede, laddove il chiamato non voglia o possa accettare.

Secondo la Cassazione Civile n.22840 del 28.10.2009, infatti, "la rappresentazione opera all’infinito sia in linea retta che collaterale ma deve passare per forza dal figlio o dal fratello del de cuius".

In ogni caso, anche per una mera questione economica, tenga conto che ove non intervenga una espressa accettazione (o una accettazione per fatti concludenti, quale ad esempio essere in possesso dei beni del defunto), il chiamato all'eredità tale rimane (quindi non-erede) per 10 anni, termine per accettare decorso il quale, tale facoltà viene meno.

Ciò è a dire che, anche senza rinunziare, in mancanza di accettazione i chiamati all'eredità non divengono eredi e non confondono il proprio patrimonio con quello lasciato dal defunto. 

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280