HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Il denaro derivante da una compravendita con uno degli eredi cade in successione?
Eredità e Successioni | (28/05/2018)
Mio Fratello ha comprato da mia zia una abitazione a un prezzo di favore nel 1991. Ora mia zia è morta e gli eredi siamo solo noi nipoti, non avendo altri parenti. Quindi quanto pagato da mio fratello per la casa a suo tempo, rientra ora nel totale dell'eredità e di conseguenza ritornerà in parte nella sua quota. E' giusto così? Grazie
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 28/05/2018

Se il fratello ha acquistato integralmente la proprietà della casa dalla zia, mediante un regolare atto di compravendita, il bene è entrato nel suo patrimonio.

Posto che la successione del de cuius (nel caso, la zia) concerne i beni e, in generale, le posizioni patrimoniali attive e passive compresi nel patrimonio dello stesso al momento della dipartita, il negozio giuridico che ha visto l'uscita da tale patrimonio della casa non è coinvolto nell'eredità.

****

Naturalmente, quanto alle somme corrisposte dal fratello per l'acquisto della casa, nel caso in cui queste fossero ancora giacenti (in tutto o in parte) sul conto della zia, queste vanno a comporre il patrimonio ereditario da suddividersi tra i legittimari (nel nostro caso, i nipoti che Ella cita).

Molto concretamente: se il fratello ha corrisposto lire 200.000.000 nel 1991 e di tale somma ne è residuata una parte, questa, insieme al resto del patrimonio della zia, sarà da suddividersi pro quota tra i nipoti.

Anche il fratello/nipote, pertanto, concorrerà alla comunione ereditaria su tale somma, già oggetto del suo pagamento per la compravendita.

 

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280