HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
HELP
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Q&A
Famiglia | (22/05/2019)
Buongiorno una semplice informazione, mio padre è deceduto l 8 febbraio..a causa dei grossi debiti a suoi carico abbiamo deciso di fare la rinuncia all eredita ,abbiamo l appuntamento l 11 giugno.devono arrivarci dall inps circa 2000 euro gli arretrati dell accompagnamento accetato alcuni giorni prima che morisse..questi 2000 euro potranno essere recuperati o fanno parte dei beni?
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
avvocato Marta Calderoni
Avvocato Marta Calderoni
Risposta del 22/05/2019

Per rispondere al Suo quesito, riteniamo opportuno segnalare quanto segue.

Per legge, ogni arretrato spettante al defunto, a prescindere dalla tipologia di prestazione (pensione anticipata o di vecchiaia, assegno sociale, assegno di accompagnamento, ecc.), deve essere liquidato dall’Inps ( o dal diverso Ente pensionistico) agli eredi, in proporzione alla quota di eredità posseduta da ciascuno.

Con espresso riferimento agli arretrati dell'assegno di accompagnamento del defunto, precisiamo che vale il principio, applicabile a tutte le prestazioni assistenziali, dell’intrasmissibilità del diritto, in quanto strettamente collegato alla vita del titolare.

Di conseguenza gli eredi possiedono il diritto al pagamento delle sole quote non riscosse dell’indennità di accompagnamento, in virtù della successione, e non quale spettanza autonoma.

Alla luce di quanto sopraesposto, nel caso di specie, qualora i chiamati all'eredità formalizzino rinuncia, non avranno diritto a percepire la somma di euro 2.000,00 spettante al defunto a titolo di arretrati dell'assegno di accompagnamento.

 

Avvocato Marta Calderoni

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280