HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Danni in abitazione. Ho diritto ad intervenire nell’appartamento confinante?
Immobili | (14/09/2018)
Buongiorno, abito in un condominio di 10 famiglie composte da 5 primi piani e piùtaverna e sopra 5 secondi piani più mansarda. Abito nel primo piano e dove io ho la camera da letto il condomino sopra di me ha creato una cucina. Il mio vicino non riesce più a scaricare dai tubi della vicina e ora mi chiede di rompere il muro della mia camera per vedere se c'è qualche ostruzione o capire dove finiscono i tubi. Premetto che io non ho nessuna macchia nella parete, ne perdita, ne odore. Posso rifiutarmi di far rompere il mio muro intatto e senza problemi solo perchè il mio vicino vuole capire i suoi tubi dove finiscono. Il danno è a casa sua e potrebbe benissimo fare una traccia nel pavimento e portare lo scarico della cucina in quello del bagno. In attesa di riscontro. Grazie, cordiali saluti.
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 14/09/2018

Per rispondere al Suo quesito, riteniamo opportuno segnalare quanto segue.

Nel caso di specie è innanzitutto necessario ricercare l’origine del guasto, ossia il motivo per cui l'impianto di scarico del Suo vicino non funziona più.

Peraltro sottolineiamo che, per affermare una Sua eventuale responsabilità, è necessario che l'ostruzione provenga dalla diramazione delle tubature del Suo appartamento e non, invece, delle tubature condominiali o di quelle della vicina.

A tal proposito precisiamo che le tubature verticali sono quelle di proprietà del condominio, mentre quelle orizzontali sono di proprietà esclusiva dei condomini (in quanto pertinenza dell’appartamento), così come a questi ultimi spetta la proprietà delle relative braghe (ossia l’elemento di raccordo tra la tubatura orizzontale e la tubatura verticale).

L’individuazione del punto da cui proviene l'ostruzione non è un’attività facile e richiede senz'altro la Sua collaborazione ma nessuno (tantomeno il Suo vicino) può imporLe di far entrare operai nella Sua abitazione: è pertanto Suo diritto opporsi alla richiesta del vicino.

Nel caso in cui costui insista nel ritenere necessario rompere il muro del Suo appartamento, dovrà fornire adeguate prove a sostegno della propria richiesta e depositare un ricorso in via d'urgenza all'autorità giudiziaria.

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280