HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Come funziona la gestione di un immobile comune?
Immobili | (10/05/2018)
Salve, posseggo insieme a mia sorella una casa in una località di mare, ereditata dai nostri genitori. Come funziona la ripartizione per i mesi estivi? Inoltre, vorrei affittare l immobile con contratti di 1 o 2 settimane per rientrare delle spese annuali ma mia sorella non condivide la mia scelta. Ho bisogno del suo assenso anche nei periodi in cui spetterebbe a me il godimento del bene? Se no, come dovrei muovermi? Lei è benestante quindi non ha problemi riguardo le spese che questo immobile crea. Grazie mille.
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 10/05/2018

In ipotesi di comunione ereditaria i diversi comproprietari del bene hanno diritto di goderne o di trarne i frutti in proporzione alle rispettive quote.

Tale diritto può essere esercitato, senza ledere o comprimere i diritti altrui.

Circa la ripartizione dei mesi estivi, naturalmente non sussiste una disposizone di legge precisa sul punto. È necessario che Lei e Sua sorella troviate un accordo, garantendo ad entrambi il godimento dei mesi di preferenza e, in caso di conflitto su un determinato periodo, applicando il principio dell'alternanza annuale (ad es.: per agosto, un anno ciascuno):

****

Nei periodi di Sua spettanza, di norma nulla osta a conferire in breve locazione il bene, se ciò non pregiudica i diritti dell'altro comproprietario.

Quale soluzione drastica, ove non trovaste un punto di incontro sulla gestione del bene, sul suo utilizzo, ovvero sull'impegno alle spese, dovrebbe assumersi la vendita a terzi, divivendo il ricavato secondo le rispettive quote.

In caso di disaccordo anche su tale punto, residua l'azione giudiziale di divisione e scioglimento della comunione ereditaria, con causa ordinaria in Tribunale, che ha il suo epilogo processuale nella vendita all'asta del bene. L'azione giudiziale deve essere anticipata dalla procedura di mediazione obbligatoria, esperimento di natura stragiudiziale teso a trovare un componimento amichevole tra le parti.

****

Il suggerimento è quindi di esporre a Sua sorella tali prospettive, precisandole che sarebbe opportuno un accordo comune sulla gestione del bene e sull'immpegno alle spese, preferibilmente da formalizzare per iscritto.

 

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280