HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
HELP
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Q&A
Immobili | (23/02/2018)
Buongiorno sono in affitto in un appartamento a Milano e i serramenti di questo appartamento sono vecchi e in particolare quello della cucina e della camera da letto hanno forti spifferi fastidiosi. In inverno questo problema è causa di diversi problemi di salute alle vie respiratorie. Il proprietario non intende intervenire nella sostituzione anche se mi sono proposto di partecipare alla spesa. Come fare?
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
avvocato Livia Achilli
Avvocato Livia Achilli
Risposta del 23/02/2018
Per rispondere al Suo quesito, è opportuno esaminare brevemente la disciplina delle obbligazioni di locatore e conduttore nei contratti di locazione per stabilire chi debba sostenere la spesa della sostituzione degli infissi. L'art. 1576 c.c. prevede che il locatore deve eseguire, nella vigenza del contratto, tutte le riparazioni necessarie, eccettuate quelle di piccola manutenzione che sono a carico dell'inquilino. Il primo criterio di carattere generale per suddividere le spese tra proprietario e inquilino è dunque quello della tipologia di intervento da eseguire: il locatore ha l'obbligo di consegnare l'abitazione in buono stato all'inquilino, poi tutti i costi di piccola manutenzione come le spese dovute a riparazioni causate dal normale deterioramento o uso del bene, sono a carico del conduttore. Tra queste vanno ricordate per esempio le riparazioni degli impianti idrici o elettrici, degli apparecchi di servizio di riscaldamento o condizionamento, ma anche il mantenimento delle strutture e dei rivestimenti come pavimenti, pareti e soffitto. Gravano, invece, sul proprietario i costi relativi a casi fortuiti, quindi tutte le attività di manutenzione che si presentano per eventi non previsti ed imprevedibili, ma anche quelle dovute alla vetustà del bene in oggetto. Tuttavia, le attività di manutenzione possono prestarsi a diverse interpretazioni e non sempre è possibile determinare in maniera chiara se si tratti di interventi dovuti all'uso prolungato da parte dell'inquilino o alla longevità dell'immobile. Per tale ragione, qualora non sia determinabile l'origine della spesa, ossia se quest'ultima sia riconducibile alla fruizione o all'anzianità del bene, la normativa prevede che la competenza venga decisa in base all'uso dei locali. Se nemmeno in tal caso è possibile stabilire la competenza, allora, per Legge, la spesa spetta al conduttore. Nel caso di specie, la situazione da Lei rappresentata è quella della presenza di forti spifferi fastidiosi derivanti dalla vetustà dei serramenti: dovrebbe pertanto trattarsi di una spesa a carico del proprietario, che, tuttavia, non intende provvedervi.

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280