HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
HELP
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Q&A
Infortunistica e incidenti stradali | (20/04/2018)
Gentili, Mi sono "appoggiato" ad un’auto che mi precedeva, una vecchia 500, che era stata precedentemente danneggiata con il paraurti era tenuto con dello scotch carta. Ci siamo lasciati con un "non è successo niente, tutto ok!". Mi stavo recando al pronto soccorso per motivi personali e poco dopo, ho visto l’autista che a suo dire accusava dolori al collo. Ho contattato la mia assicurazione riportando l’accaduto con una descrizione e delle fotografie di entrambi le auto. In seguito fui contattato dal perito della compagnia dell’altro autista che ha rilevato l’assenza di danni alla mia auto. Mi viene recapitata una raccomandata che mi comunica di essere stato citato con la compagnia dell’altro autista. Ho chiesto ad un amico avvocato che consigliava di non dare seguito e che al processo deve intervenire l’assicurazione dell’altro autista (nonostante sia stato citato anche io). Cosa succede se la compagnia non si presenta. Dovrò rimborsare l’autista? E la mia compagnia assicurativa?
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
avvocato Marta Calderoni
Avvocato Marta Calderoni
Risposta del 20/04/2018

Dalla Sua esposizione non abbiamo ben compreso se ciò che Lei ha ricevuto sia una lettera raccomandata contenente una richiesta di risarcimento danni o la notifica di un atto di citazione a comparire avanti l’autorità giudiziaria per il risarcimento dei danni occorsi al conducente del sinistro in cui è stato coinvolto.

Ad ogni modo, precisiamo che se il Suo autoveicolo era regolarmente assicurato con polizza assicurativa in corso di validità al momento del sinistro, le richieste di risarcimento danni dovranno essere indirizzate alla Sua compagnia assicurativa.

Nel caso in cui Lei sia stato citato in giudizio, è dunque opportuno che Lei si costituisca e che faccia valere le Sue ragioni, chiamando in causa la Sua compagnia assicurativa e spiegando nei confronti di quest’ultima domanda di manleva sulla base della polizza assicurativa sottoscritta.

Non ci sembra una buona strategia difensiva quella di disinteressarsi del processo.

 

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280