HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
HELP
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Q&A
Unioni civili e Convivenza | (19/09/2019)

Salve. Io sono straniera, mi sono unita civilmente con la mia compagna che ha il permesso di soggiorno. Sono in italia da 4 anni e vorrei sapere se posso richiedere il permesso per ricongiungimento familiare e quali sono i rischi poichè ho 3 documenti di immigrazione.. grazie

Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
avvocato Marta Calderoni
Avvocato Marta Calderoni
Risposta del 19/09/2019

Per rispondere al Suo quesito, riteniamo opportuno segnalare quanto segue.

A seguito dell'entrata in vigore della Legge 76/2016 sono oggi riconosciute nel nostro ordinamento giuridico le unioni civili tra persone dello stesso sesso, alle quali sono attribuiti diritti pari a quelli spettanti ai coniugi.

A seguito del riconoscimento delle unioni civili, dunque, oggi è possibile per il partner straniero di un cittadino non italiano ma che risieda abitualmente in Italia, richiedere il permesso di soggiorno per ragioni familiari.

Precisiamo che ciò potrà avvenire a condizione che i due partner siano uniti civilmente in Italia o, nel caso in cui l’unione sia avvenuta all’estero, che questa sia stata riconosciuta anche in Italia.

Alla luce di quanto sopra esposto, essendo la Sua compagna titolare di un permesso di soggiorno in corso di validità, Lei avrà diritto di richiedere un permesso di soggiorno per motivi familiari grazie alla Vostra unione civile. 

 

Avvocato Calderoni Marta 

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280