HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI

Separazione personale dei coniugi

Area legale: Separazione dei coniugi
Avvocato Accanto

Per separazione personale dei coniugi s’intende lo scioglimento del vincolo matrimoniale ma non dei suoi effetti civili. In conseguenza della separazione i coniugi non acquistano la facoltà di contrarre nuove nozze, ma soltanto di regolare in modo diverso il loro rapporto.

 

In particolare, con la separazione dei coniugi viene meno per entrambi:

  • l’obbligo di convivenza
  • il regime di comunione legale dei beni.
  • l’obbligo di fedeltà risulta attenuato: nel senso che non è ritenuto di per sé illecito il comportamento del coniuge che intrecci nuove relazioni sentimentali. Mentre la separazione dei coniugi non consente comunque un affievolimento tale da autorizzare una condotta che potrebbe risultare addirittura lesiva della reputazione dell’altro coniuge.

 

La separazione dei coniugi è solitamente distinta in:

  • separazione consensuale,
  • separazione giudiziale
  • separazione dei coniugi di fatto.

 

La separazione consensuale e la separazione giudiziale sono disciplinate dalla legge. La separazione di fatto, invece, altro non è che una interruzione spontanea della convivenza dei coniugi.  I coniugi in altri termini hanno voluto ed attuato liberamente l’interruzione del rapporto, previo accordo informale o posizione unilaterale assunta da parte di uno di essi. La separazione di fatto dei coniugi non determina automatiche conseguenze giuridiche. Quindi ciascuno dei coniugi conserva la facoltà di chiedere in qualsiasi momento la ripresa della convivenza, o, naturalmente, di dare impulso ad una separazione giudiziale o ad una separazione consensuale.

 

La separazione dei coniugi può costituire un percorso più o meno complesso a seconda del fatto che i coniugi abbiano figli, in particolare se figli minorenni, ed un patrimonio da dividere. In sede di separazione deve inoltre essere attentamente considerato il regime patrimoniale che i coniugi hanno adottato e i contributi che ciascuno di essi ha apportato alla vita comune della famiglia. E’ importante ricordare che i contributi dei coniugi prescindono da una visione puramente materialistica e vanno considerati in un accezione ampia.

 

A seconda della complessità della situazione famigliare e patrimoniale della famiglia il percorso di separazione dei coniugi può svolgersi anche tramite procedure semplificate, che consentano di separarsi ad esempio senza l’assistenza di un avvocato e senza formalità particolari. Tale è il caso della separazione dei coniugi davanti all’ufficiale dello stato civile.

 

E’ sempre opportuno rivolgersi al proprio avvocato o notaio di fiducia per ottenere una consulenza legale che consenta di orientarsi verso la soluzione migliore per il proprio caso specifico.  

Articoli collegati

Comunione legale dei beni: come funziona?
Leggi >
Mantenimento figli maggiorenni
Leggi >
Divorzio e Tenore di vita: decisione storica in Cassazione
Leggi >

Domande e risposte collegate

Separazione tra conviventi
Leggi >
Divorzio e TFR
Leggi >
Mantenimento a carico degli ascendenti
Leggi >

Argomenti correlati

Regime patrimoniale della famiglia
Leggi >
Comunione legale dei beni e acquisti: cosa prevede?
Leggi >

Come funziona

Scegli quello che ti serve

Scegli il servizio legale che ti serve selezionando l'icona corrispondente e segui le istruzioni per confermare l'invio della richiesta

Ricevi quello che hai chiesto

Ricevi il servizio legale che hai richiesto da parte di un nostro avvocato

Effettua il pagamento

Solo dopo aver ricevuto il servizio legale che hai chiesto effettua il pagamento

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Crocefisso 6 Milano 20122
tel. 02 3664 4280