HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Liti condominiali. Rumori molesti e normale tollerabilità
Condominio | (05/12/2018)
Salve, sono in affitto, la mia vicina (una signora anziana cardiopatica) si permette di battere sul muro confinante i nostri appartamenti per qualsiasi rumore a qualsiasi orario, anche in pieno pomeriggio. Non esiste un regolamento di condominio (meno di 10 unità abitative) e il regolamento del comune di Almese dice "dovrà essere evitata la produzione dei rumori, anche da mera conduzione quali calpestii, movimentazione di oggetti ed analoghe fattispecie recanti disturbo, con particolare riguardo nel periodo compreso prima delle ore 08:00 e dopo le ore 22:00 nei giorni feriali, prima delle ore 09:00 e dopo le ore 22:00 nei giorni festivi". Cosa posso fare legalmente parlando? Ho parlato più volte alla signora, ho persino insonorizzato a mie spese camera da letto e scale. Grazie.
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 05/12/2018

Atteso il numero inferiore a 10 unità abitative, il Regolamento condominiale non è obbligatorio ed in mancanza i rapporti sono regolati dal codice civile.

Comunque ogni condominio può dotarsi di un Regolamento condominiale, approvandolo con la maggioranza previsto dall'art. 1138 2° comma cod. civ. (maggioranza degli intervenuti in assemblea, che rappresenti almeno la metà del valore millesimale).

Il Regolamento condominiale è obbligatorio per tutti gli inquilini, siano essi in affitto, proprietari, usufruttuari e per i successivi acquirenti degli appartamenti. Ciò premesso per quanto riguarda le immissioni di rumori e quant'altro, bisogna sempre riferirsi alla soglia della normale tollerabilità, avuto riguardo alle condizioni dei luoghi e del Regolamento condominiale. Nell'applicare tale norma, l'Autorità giudiziaria, qualora interpellata, deve contemperare le fonti del rumore e le relative esigenze con le ragioni della proprietà.

Ciò premesso, l'esistenza di un Regolamento condominiale sarebbe utile per dirimere liti di questo tipo, facendo stato tra le parti.

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280