HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Assegnazione magistrato di sorveglianza
Diritto Penale | (23/05/2019)

Buongiorno volevo chiedere, sono stato condannato a ... anni e ora sono ai domiciliari, sia io che il mio computato, il nostro avvocato ha fatto richiesta delle due ore per fare colloqui e soddisfare le esigenze personali. Ok a me il mio magistrato ha rigettato e all altro ragazzo l ha accettata. Mi chiedo sia tutto normale, il mio avvocato dice perché il magistrato di sorveglianza si assegna in base alla lettera del cognome e quindi sono due diversi, e il mio è più severo a quanto pare. A me non sembra una giustificazione. E secondo lei?? La ringrazio

Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Avvocato Nadia Mungari
Risposta del 23/05/2019

Purtroppo i criteri di assegnazione dei magistrati di sorveglianza attengono alla regolamentazione interna degli Uffici Giudiziari e non sono sindacabili.

Ad ogni modo Le consiglio di ri-presentare l'istanza fra qualche tempo, magari in seguito alla dimostrazione di un comportamento totalmente conforme a quanto stabilito per la Sua detenzione domiciliare.

Avvocato Nadia Mungari

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280