HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Datore di lavoro rifiuta prestazione per paura del Covid19. È legittimo?
Diritto del lavoro | (27/03/2020)

La società per cui lavoro non vuole farmi rientrare, perché mia moglie lavora in una clinica. Il datore ha paura per via del coronavirus e per rientrare devo far allontanare mia moglie. È legittimo?

Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Avvocato Egidio Rossi
Risposta del 27/03/2020

La decisione del Suo datore di lavoro, assunta evidentemente per paura del contagio al Covid19 e che comporta un rifiuto a ricevere la Sua prestazione lavorativa, appare assolutamente illegittima e sfornita di qualsivoglia fondamento.

Seguendo quanto disposto dai diversi decreti legge che si sono succeduti nelle recenti settimane, a partire dal Decreto Legge dell'8 marzo 2020, ai datori di lavoro è raccomandato di prevenire il contagio tra i dipendenti utilizzando:

lo strumento del lavoro agile, quando le mansioni lo consentano;

lo smaltimento di ferie residue e congedi;

ammortizzatori sociali.

Solo in caso di accertata sintomatologia legata al coronavirus, oppure di contatto con persone risultate positive, il lavoratore stesso ha l'obbligo di porsi in auto - quarantena (che, peraltro, in forza di quanto disposto dall'ultimo Decreto Legge del 17 marzo 2020, è equiparata ad un periodo di malattia).

Peraltro si evidenzia che la richiesta del Suo datore di lavoro è fondata su una informazione che attiene alla Sua sfera personale, ovvero a informazioni sul lavoro di Sua moglie, che potrebbe ledere il Suo diritto alla privacy.

Il consiglio, pertanto, è quello di formalizzare per iscritto al Suo datore di lavoro che Lei mette a disposizione la Sua prestazione, invitando lo stesso a motivare in modo formale il rifiuto a farLe riprendere l'attività.

All'esito si potranno valutare i presupposti per contestare la decisione del datore di lavoro.

Avvocato Egidio Rossi

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280