HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
comunione ereditaria. Divisione quote?
Eredità e Successioni | (09/11/2018)
Salve, mio papà ha ereditato 5/12 della casa dei miei nonni gli altri 5/12 sono di mio zio(fratello di mio papà) e i restanti 2/12 sono delle 2 sorellastre le quali hanno 1/12 ciascuna. Io mi sono ritrovata senza casa e con 2 bimbi piccoli mio padre ha fatto prendere la residenza a me hai miei figli e al mio compagno vogliamo andare ad abitare nella casa di mia nonna abbiamo offerto un affitto alle due sorellastre perché mio padre e mio zio sono favorevoli che noi ci abitiamo ma non vogliono soldi mentre le sorellastre vogliono 18.000 mila euro che io non ho e non vogliono che io vado in affitto e allora mi hanno chiesto di pagare la loro quota a rate ma con cambiali possono farlo? Se vado ad abitare li perché non posso stare in mezzo a una strada e per ora non ho un lavoro fisso neanche il mio compagno possono buttarci fuori? Anche se noi abbiamo 10/12 Cioè mio padre e mio zio dalla mia parte? Tengo a precisare che io sto pagando il condominio arretrato... grazie
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 09/11/2018

La fattispecie che ci rappresenta rientra nello schema della comunione ereditaria, che è la conseguenza dell'acquisto dell'eredità da parte di più soggetti detti coeredi.

Nella comunione ereditaria ciascuno dei coeredi è titolare di una quota del patrimonio del defunto.

Alla comunione ereditaria si applicano le norme del cod. civ. riguardante la comunione in generale, oltre quelle riguardanti la successione.

Ciascun coerede può chiedere in qualunque momento la divisione delle quote, facendo così cessare lo stato di comunione, determinatosi con l'apertura della successione. Nel Suo caso, il titolare della quota di eredità che La riguarda direttamente è Suo padre (5/12). Ci sembra di capire che l'importo di euro 18.000 richiesto dalle 2 sorellastre debba corrispondere alla porzione di eredità di quest'ultime (2/12).

Atteso che al momento Ella non riveste la qualità di erede, qualsiasi risoluzione in merito andrebbe condivisa tra Suo padre e gli altri coeredi, retrocedendo a Lei il beneficio della trattativa, cioè il diritto di abitare la casa.

 

Avvocato Guido Vecellio

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280