HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
c/c bancario o postale caduto in successione. blocco da parte della banca?
Eredità e Successioni | (08/04/2021)

Conto corrente coereditato da soggetto defunto prima della relativa riscossione: deve essere indicato nella dichiarazione di successione relativa all'ultimo decesso (obbligatoria in quanto presenti immobili)?

Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 08/04/2021

Riteniamo che Ella voglia riferirsi ad un conto corrente cointestato a due o più persone, caduto in successione per la morte di un cointestatario.

Nel c/c cointestato le somme depositate si intendono equamente divise.

Se vi sono due titolari ciascuno è proprietario del 50% della provvista, se vi sono tre titolari la proprietà è del 33,33% e così via.

Quando uno dei titolari del c/c muore, la banca blocca la provvista fino a quando non venga presentata dagli eredi la dichiarazione di successione e naturalmente la copia dell'atto notorio, che consente di capire chi siano gli eredi.

Nel c/c cointestato cade in successione solo la parte della provvista di proprietà del defunto.

Il blocco da parte della banca del c/c avviene anche nel caso in cui tale rapporto fosse intestato solo al titolare defunto.

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280