HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Contratto di locazione: recesso anticipato del conduttore
Locazioni ad uso abitativo | (02/12/2018)
Buongiorno, Io e il mio fidanzato abbiamo affittato un appartamento a maggio 2017, firmando un contratto con obbligo di affitto per almeno un anno e recesso con 6 mesi di preavviso. Purtroppo, contro ogni previsione, il mio ragazzo ha dovuto cambiare lavoro e verrà trasferito in un altra città e io mi trovo in stato di gravidanza. Avremmo bisogno di recedere dal contratto prima di maggio, considerando anche che i nostri vicini sono parecchio rumorosi e irrispettosi, e non è l' ambiente sereno per far crescere un neonato. Il proprietario ci vuole comunque obbligare a pagare i versamenti fino a maggio compreso (in suo possesso, le nostre buste paga e la cauzione di 1300 euro). C' è modo di evitare questa cosa, appellandosi ai"gravi motivi" per recedere prima dal contratto e senza 6 mesi di preavviso? Grazie
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 02/12/2018

Per rispondere al Suo quesito, riteniamo opportuno segnalare quanto segue.

A norma dell’art. 4 Legge 392/1978, i "gravi motivi" che legittimano il recesso anticipato del conduttore dal contratto di locazione devono avere carattere oggettivo e devono collegarsi a fatti estranei alla volontà del Conduttore, imprevedibili (in senso concreto e relativo) e sopravvenuti alla stipulazione del contratto di locazione, che siano tali da rendere oltremodo gravosa per il Conduttore stesso la prosecuzione del rapporto.

Nel caso di specie il fatto che il Suo compagno sia stato trasferito in un'altra città per motivi di lavoro è sicuramente un grave motivo che legittima il recesso anticipato dal contratto di locazione in essere.

Tuttavia dovrete rispettare il termine di preavviso di sei mesi, previsto dal secondo comma dell'art. 4 Legge 392/1978; pertanto sarete tenuti a versare il canone di locazione per ulteriori sei mesi dal momento della comunicazione di recesso, che deve essere inviata al proprietario-locatore tramite lettera raccomandata.

Avvocato Marta Calderoni

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280