HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
mancata restituzione di un gioiello. Appropriazione indebita?
Responsabilità civile e risarcimento del danno | (24/10/2018)
Buongiorno disturbo per un fatto che mi sta accadendo e volevo avere solo una piccola consulenza in merito. Una signora ha lasciato ben 4 anni fa un orecchino in casa mia. Si accorse dell'accaduto e dovevamo incontrarsi per riprenderlo, ma per vari impegni non ci è mai stata occasione, io lavorando poi sempre fuori gli chiesi più volte di poterglielo spedire ma non voleva mai darmi l'indirizzo...passa il tempo ed ora dopo 4 anni mi scrive un messaggio che se non gli invio l'orecchino va dai carabinieri, provo a ricercarlo ma non lo ritrovo anche perchè sinceramente non ricordavo neanche come era fatto. Chiedo una foto dell'altro ma invece di mandarmi la foto ribadisce che se non lo trovo o gli invio un ingente somma per il valore dell'orecchino (ha detta di Lei) o va dai carabinieri. Cosa mi consiglia di fare se non lo ritrovo? Cosa rischio?
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 24/10/2018

Prendiamo atto dalla Sua domanda che il fatto risale a 4 anni orsono.

La perdita dell'orecchino, presumibilmente di valore, da parte della proprietaria che allora si trovava nella Sua abitazione, ci fa propendere che il fatto abbia avuto una causalità accidentale. Il gioiello comunque andava restituito alla legittima proprietaria senza indugi. I vari impedimenti, da Lei posti in evidenza, non giustificano la mancata riconsegna.

Il fatto poi che ora il gioiello non sia più rintracciabile, La pone sicuramente in una posizione poco difendibile, sia dal punto di vista civilistico che penalistico. La legittima proprietaria, che già Le ha intimato la riconsegna, potrebbe depositare querela nei Suoi confronti per il reato di appropriazione indebita ex art. 646 c.p., chiedendo inoltre un risarcimento congruo. Onde evitare inutili aggravi di spese ed altre conseguenze che possono derivare dalla presentazione della querela, stante il mancato ritrovamento del gioiello da parte Sua, consigliamo di giungere ad un accordo, che possa soddisfare entrambe le parti.

 

Team Avvocato Accanto

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280