HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
separazione: quanto versare per alimenti ?
Separazione dei coniugi | (12/03/2018)
Abbiamo deciso di separarci dopo 39 anni di matrimonio, appartamento di proprietà al 50% moglie casalinga io percepisco pensione di 1400 euro, dovendo uscire di casa e affrontare affitto di 400 euro mensili cosa dovrei dare alla moglie, faccio presente che come erede ha venduto appartamento del padre con fratelli ricavando quota di circa 25.000 euro suoi, grazie.
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Avvocato Livia Achilli
Risposta del 12/03/2018
Il recente orientamento della nostra Giurisprudenza tende ad escludere il c.d. assegno di mantenimento a favore del coniuge economicamente più debole. Il tenore di vita da garantire a cura del coniuge più abbiente non è, infatti, più un criterio che i nostri Tribunali tendano ad adottare. D’altra parte, la durata del matrimonio e la disoccupazione (o meglio, l’impegno di casalinga) dell’altro coniuge non sono due elementi del rapporto che possano essere ignorati. Ciò è a dire che se possiamo arrivare ad escludere l’assegno a titolo di mantenimento, nella fattispecie che ci rappresenta non può escludersi a priori – percependo Lei una pensione media e la moglie non avendo reddito – un assegno a titolo di alimenti . Quest’ultimo è teso a garantire un contributo per le esigenze primarie del coniuge meno abbiente separato (o divorziato): vitto, alloggio, spese quotidiane strettamente necessarie. Per operare un calcolo quindi sull’assegno a titolo di alimenti, (ammesso e accertato che sia da corrispondere) occorre quindi esaminare le esigenze primarie della moglie e contemperarle con le spese del marito. A titolo esclusivamente indicativo e non dirimente, una somma ipotetica potrebbe attestarsi in un range compreso tra € 300,00 ed € 400,00. Consideri inoltre che Sua moglie continuerà a godere, in via esclusiva, anche della quota del 50% di Sua proprietà dell’abitazione e tale utilizzo è suscettibile di una valutazione economica.

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280