HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI

Cos'è il lavoro a tempo indeterminato?

Area legale: Diritto del lavoro
Avvocato Accanto

Il rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato (c.d. lavoro dipendente) è la forma più diffusa di rapporto di lavoro.

Si parla di lavoro subordinato quando il lavoratore è alle dipendenze del datore di lavoro, il quale stabilisce le modalità con cui il lavoratore deve svolgere la propria attività all’interno dell’impresa in modo continuativo.

Gli elementi che rilevano la natura subordinata sono: l’orario fisso; una postazione assegnata dall’imprenditore; il potere del datore di lavoro di sanzionare il lavoratore quando quest’ultimo non rispetta le disposizioni che ha ricevuto e la stabilità nel tempo del contratto, che non può prevedere un termine di durata e quindi si considera a tempo indeterminato. 

Nel corso del rapporto di lavoro, il datore di lavoro può modificare le mansioni del lavoratore, assegnandone di nuove, purchè le nuove mansioni siano equivalenti o superiori (appartenenti, quindi ad un inquadramento superiore) a quelle precedenti. Diversamente, infatti, si realizza il fenomeno del c.d. demansionamento, che può costituire la base per una richiesta di risarcimento del danno da parte del lavoratore.

Con l'entrata in vigore della c.d. "Jobs Act" (Legge 16 maggio 2014, n. 78) in caso di “modifica degli assetti organizzativi aziendali”, il lavoratore può essere assegnato a mansioni di un livello inferiore rispetto a quello per cui era stato assunto. Il lavoratore “ha diritto alla conservazione del livello di inquadramento e del trattamento retributivo in godimento, fatta eccezione per gli elementi retributivi collegati a particolari modalità di svolgimento della precedente prestazione lavorativa”.

In caso di mansioni superiori, l’imprenditore deve riconoscere al lavoratore una retribuzione corrispondente all’inquadramento superiore e dopo tre mesi consecutivi di detta retribuzione, l’acquisizione dell’inquadramento superiore diventa automatico e definitivo. 

 

(il presente contenuto costituisce esclusivamente un’informativa di massima, che non ha pretese di esaustività, e che in ogni caso non sostituisce l’intervento e la consulenza di un avvocato)

Articoli collegati

Il contratto di agenzia: cosa è e come funziona. Breve guida
Leggi >
Professione Influencer: problemi e aspetti legali. Intervista a Martina Luchena
Leggi >
Lavoro e Covid 19: le novità
Leggi >

Come funziona

Scegli quello che ti serve

Scegli il servizio legale che ti serve selezionando l'icona corrispondente e segui le istruzioni per confermare l'invio della richiesta

Ricevi quello che hai chiesto

Ricevi il servizio legale che hai richiesto da parte di un nostro avvocato

Effettua il pagamento

Solo dopo aver ricevuto il servizio legale che hai chiesto effettua il pagamento

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280