HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Come ottenere dalla banca la liquidazione delle somme sul conto corrente del de cuius
Eredità e Successioni | (14/10/2018)
Io e mio fratello (eredi al 50%) dopo mesi di controversie, eravamo arrivati ad un accordo.Ci eravamo recati in banca e la direttrice aveva preso nota di come suddividere la somma lasciata da mio padre. Non abbiamo firmato nessun documento. Poi,per un comportamento scorretto di mia nipote,non mi andava più l'accordo. Che valenza aveva questo accordo? Sono in torto?
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 14/10/2018

Per rispondere al Suo quesito, riteniamo opportuno segnalare quanto segue.

Come da consolidato orientamento di giurisprudenza e dottrina, un coerede non può ottenere dalla Banca la propria quota dei cespiti ereditari di pertinenza del de cuius depositati presso l’istituto di credito prima della divisione dell’asse ereditario.

Questo perché, come sottolineato anche dalla Corte di Cassazione a Sezioni Unite nella sentenza n. 24657 del 28.11.2007, i crediti del de cuius, a differenza dei debiti (art. 752 c.c.), non si dividono automaticamente tra i coeredi in ragione delle rispettive quote, ma entrano a far parte della comunione ereditaria, come si desume dalle disposizioni degli articoli 727 e 757 codice civile.

Posto dunque il fatto che i crediti ereditari sono oggetto di comunione, gli eredi devono procedere alla divisione dell’asse per poter esigere la parte del credito spettante a ciascuno di loro.

Alla luce di quanto sopra esposto, nel caso di specie è evidente che non solo la Banca ha l’obbligo di pretendere l'intervento congiunto di tutti i coeredi(Lei e Suo fratello) per la liquidazione delle somme e/o dei titoli depositati sul conto corrente di Suo padre ma la Banca potrà liquidare tali somme a Vostro favore soltanto all’esito dell'avvenuta divisione dell’asse ereditario.

L'accordo verbale raggiunto tra Lei e Suo fratello non ha pertanto alcun valore: è necessario procedere formalmente alla divisione dell’asse ereditario per ottenere dalla Banca il versamento delle somme del conto corrente di Vostro padre a Voi spettanti.

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280