HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Dichiarazioni non veritiere del venditore: che fare?
Immobili | (16/06/2018)

Buon giorno, una Banca vende uno stabile. Gli appartamenti hanno il posto auto in garage, ma non esiste la CPI per il garage. Chi ha acquistato è stato imbrogliato, dato che sui rogiti c'è scritto che tutte le certificazioni di legge sono a posto?? Cosa si può chiedere alla Banca, a parte che se si vuole usare il posto auto bisognerà fare le opere antincendio necessarie e poi chiedere la CPI?? Anche il regolamento condominiale è equivoco. Secondo voi si può costringere la Banca a sostenere tutte le spese per regolarizzare il tutto, ovvero, opere antincendio e spese amministrative per CPI?? Grazie. cordialità.

Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 16/06/2018

Per rispondere al Suo quesito, riteniamo opportuno precisare quanto segue.

Se nel rogito di compravendita è menzionato espressamente il posto auto in garage assegnato all'appartamento acquistato ed è specificato che le certificazioni di legge sono state ottenute ma, successivamente, avete scoperto che in realtà non vi è il certificato prevenzione incendi ed, anzi, è necessario regolarizzare la situazione per poterlo ottenere, è sicuramente configurabile una responsabilità della Banca venditrice, che potrà pertanto essere tenuta a risarcire i danni subiti dagli acquirenti.

Qualora emerga una effettiva responsabilità della Banca, può ipotizzare di inviare a quest'ultima una lettera di contestazione, anche nell'ottica di una bonaria definizione della vertenza, che preveda per esempio che la Banca si faccia carico dei costi necessari a regolarizzare la situazione ed ottenere il CPI.

Qualora invece non raggiunga con la venditrice un accordo di reciprica soddisfazione, potrà pensare di agire nelle competenti sedi (giudiziarie) per la tutela dei Suoi interessi.

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280