HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Chi deve pagare le spese condominiali ordinarie, il proprietario o l'usufruttuario?
Immobili | (24/09/2018)
Buongiorno. Sono la nuda proprietaria di un appartamento di cui l'usufruttuario è mio padre. L'usufrutto è stato pignorato e messo all'asta 3 volte, ma non è ancora stato acquistato. Desidero sapere se in quanto nuda proprietaria sono tenuta a continuare a pagare le spese condominiali ordinarie o se queste spettano all'IVG, attuale custode del bene. Chiedo inoltre se alla morte di mio padre, in caso di rifiuto della sua eredità, rientrerò comunque in pieno possesso dell'appartamento senza dover far fronte ai suoi debiti. Grazie
Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 24/09/2018

Per rispondere al Suo quesito, riteniamo opportuno segnalare quanto segue.

A norma dell'art. 979 c.c., la durata dell'usufrutto non può eccedere la vita dell'usufruttuario: ciò significa che, al decesso di Suo padre, il suo diritto di usufrutto si estinguerà automaticamente e si consoliderà in capo a Lei la piena proprietà dell'immobile.

Quanto sopra indipendentemente dall'accettazione o dalla rinuncia all'eredità di Suo padre (che avrà ad oggetto eventuali altri beni ma non il diritto di usufrutto, poiché questo - come detto - si estinguerà al momento della morte).

Per quanto concerne, invece, il pagamento delle spese condominiali ordinarie, precisiamo che, a seguito della riforma del Condominio, l'art. 67, ottavo comma, delle Disposizioni di attuazione del nostro codice civile prevede oggi che il nudo proprietario e l'usufruttuario rispondono solidalmente per il pagamento dei contributi dovuti all'amministrazione condominiale.

Pertanto nel caso di specie l'amministratore del condominio potrà richiedere il pagamento delle spese indistintamente a Lei, titolare della nuda proprietà, e a Suo padre, titolare dell'usufrutto (seppur il diritto sia stato oggetto di pignoramento e, dunque, sia oggi sottoposto alla custodia di IVG): consigliamo pertanto di continuare a versare le spese condominiali.



DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280