HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Come modificare le condizioni di divorzio?
Famiglia | (16/10/2018)

Buonasera, mio fratello è divorziato, con un figlio di 14anni e mezzo in affido condiviso, collocato principalmente presso la madre. Il problema sta nel fatto che è palese che lei usa i soldi che mio fratello le dà per il mantenimento del ragazzo, per sé. Al figlio compra raramente vestiti nuovi mentre lei è sempre in giro e soprattutto lo lascia spessissimo solo, anche nei fine settimana che spetterebbero a lei. Vorrei chiedere se sarebbe possibile rivedere le condizioni del divorzio, ottenere una rendicontazione delle spese effettivamente sostenute per il ragazzo e l'ammonimento in quanto al comportamento sconsiderato nei suoi confronti. Oltretutto lei ha un buon lavoro e guadagna praticamente quanto mio fratello e l'assegno da lui corrisposto è cospicuo. Vi ringrazio anticipatamente per la risposta cordiali saluti.

Segui l'avvocato e ricevi aggiornamenti quando pubblica nuovi contenuti legali
Grazie per aver iniziato a seguire questo avvocato
Sei già registrato! La tua e.mail risulta già esistente
Si prega di contattare l'amministratore
Risposta del 16/10/2018

Per rispondere al Suo quesito riteniamo innanzitutto utile segnalare che, successivamente alla pronuncia di separazione o di divorzio, la situazione patrimoniale o personale dei coniugi o dei figli può mutare. In tal caso, le condizioni stabilite in sede di separazione o di divorzio potrebbero non rispondere più alla nuova realtà e, di conseguenza, potrebbe sorgere la necessità o l’opportunità di una modifica.

La modifica delle condizioni può essere richiesta, in qualunque momento, da ciascun coniuge.

Nel caso di specie, la modifica delle condizioni potrebbe consistere nella riduzione dell'importo che Suo fratello è tenuto a versare a favore del figlio a titolo di mantenimento o in una diversa modalità di corresponsione, onde evitare che la ex moglie utilizzi le somme per propri scopi personali.

Qualora i coniugi siano d’accordo sulle modifiche da apportare alle condizioni di separazione, possono sottoscrivere un accordo stragiudiziale oppure proporre un ricorso giudiziale congiunto.

Se invece è improbabile un'intesa in tal senso (come ci sembra di capire sia nel caso di specie), Suo fratello dovrà introdurre un apposito procedimento mediante ricorso, con l'assistenza necessaria di un avvocato.

Nel corso del procedimento instaurato, il Giudice sentirà entrambi i coniugi e potrà disporre l'assunzione di mezzi di prova al fine di accertare le reali esigenze di cambiamento (come da Lei giustamente sottolineati, Suo fratello potrebbe chiedere l'esibizione di un documento di redicontazione delle spese effettivamente sostenute dalla ex moglie a favore del figlio). La procedura si conclude poi con l'emissione di un decreto, avente natura di sentenza. 

 

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in via Arona 15 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Arona 15 Milano 20149
tel. 02 3664 4280